Image

Image

Marienplatz, il cuore di Monaco

Marienplatz, München, Germania

by Lara Kipling
103

Overview

Fin dal Medioevo qui si teneva il mercato del grano e del sale e oggi, anche se solo per un mese, Marienplatz torna ad ospitare un mercato, il Christkindlmarkt (Mercatino di Gesù Bambino), dalla fine di novembre al 24 dicembre: l'atmosfera è veramente magica con il grande abete illuminato da luci bianche, i banchi che vendono addobbi, prodotti tipici dell'artigianato e della gastronomia locale e le più antiche melodie natalizie che risuonano ogni giorno alle 17.30 dalla balconata del Municipio. Fin dal Medioevo qui si teneva il mercato del grano e del sale e oggi, anche se solo per un mese, Marienplatz torna ad ospitare un mercato, il Christkindlmarkt (Mercatino di Gesù Bambino), dalla fine di novembre al 24 dicembre: l'atmosfera è veramente magica con il grande abete illuminato da luci bianche, i banchi che vendono addobbi, prodotti tipici dell'artigianato e della gastronomia locale e le più antiche melodie natalizie che risuonano ogni giorno alle 17.30 dalla balconata del Municipio. Il carillon si aziona secondo questo cerimoniale: prima partono le campane della torre per annunciare la nuova ora, poi parte la melodia del carillon, iniziano a muoversi i personaggi del piano superiore e quando questi tornano alla loro immobilità partono i danzatori del piano inferiore; a questo punto quasi tutti vanno via ma non è ancora finito lo spettacolo: il gallo dorato posto alla sommità del carillon sbatte le ali, muove la testa e canta tre volte. Alle ore 21 i piccoli bovindi situati ai lati del carillon si illuminano, appare una sentinella notturna che suona il corno ed un angelo che benedice il Münchner Kindl (il monachello) al suono di una breve ninnananna. A Monaco si dice che il monachello viene portato a letto, augurando così la buona notte alla città. In mezzo alla piazza si erge la Mariensäule: una colonna di marmo, abbellita alla base da quattro putti seicenteschi, sorregge la statua in bronzo dorato della Madonna, patrona della Baviera, eretta nel 1638 dal principe elettore Maximillian I come ringraziamento per la liberazione della città dagli Svedesi durante la guerra dei Trent'anni. Da notare l'Alte Rathaus (Vecchio Municipio) realizzato alla fine del 1400 dall'architetto Jörg von Halsbach che negli stessi anni diresse il cantiere della Frauenkirche: nella torre è ospitato un interessante museo del giocattolo. Nell'ottocentesca Fischbrunnen (fontana del pesce) è tradizione dei monacensi sciacquare il portafoglio il mercoledì delle ceneri. Si dice porti bene.