1
0 %
Italiano
Inglese
Tedesco
Accedi
1
Seleziona un'area di ricerca oppure inserisci una parola chiave
Filtra i contenuti per tipologia o categoria
Centro dell area di ricerca Effettua la tua prima ricerca per visualizzare questo dato
Raggio dell'area di ricerca Effettua la tua prima ricerca per visualizzare questo dato
Numero di contenuti e di categorie
Annulla
Reset
Around You
Seleziona
Deseleleziona
159 results in 17 categories
    Toggle Info

    Kipling Lara

    Praga, Repubblica Ceca

    03

    May

    2016

    SHARE
    Duomo di S. Andrea
    Piazza Duomo, 54033 Carrara MS, Italia - 0.67 Km
    Nessuna immagine da visualizzare

    l primo documento riguardante la pieve di Sant’Andrea è del 1035. l’edificio fu ultimato così come lo vediamo oggi nel 1395, con l’aggiuna della facciata marmorea bicroma e del campanile. La chiesa è a tre navate, quella centrale con soffitto a capriate e quelle laterali con volte a crociera, con abside semicircolare. La chiesa fu costruita in diverse epoche, come testimonia la sua architettura. Dell’originale impianto dell’XI secolo, restano oggi solo alcuni elementi di decoro della facciata. Una seconda fase della metà del XII secolo è segnalata dal colonnato, dalle sculture, dalle foglie e dagli animali tipici del bestiario medievale. La terza ed ultima fase risale alla costruzione del rosone centrale e del loggiato. Nel portale della facciata spiccano le decorazioni scultoree mentre il portale laterale o di San Giovanni, coevo al precedente è un bell’esempio di arte romanico lombarda del XII secolo. Il campanile è strtutturato su cinque piani distinti da finestre ogivate, scandite da colonnine marmoree, inizialmente monofore quindi bifore, trifore e quadrifore. All’interno, la chiesa presenta pregevoli opere d’arte come i sei altari minori, tra cui quello dedicato a a San Ceccardo, patrono di Carrara, con influssi rinascimentali e barocchi, il gruppo dell’altare maggiore del XV secolo, dello scultore fiorentino Andrea De Guardi, il pulpito in marmi policromi del Cinquecento e le due statue trecentesche raffiguranti l’annunciazione, chiamate "le Cassanelle" e attribuite a Giovanni Pisano.

    Dai voce alla tua opinione! Vota questo contenuto.
    Sposta il mouse sulle stelle e clicca per votare
    1
    1 1
    1 1