1
0 %
Italiano
Inglese
Tedesco
Accedi
1
Seleziona un'area di ricerca oppure inserisci una parola chiave
Filtra i contenuti per tipologia o categoria
Centro dell area di ricerca Effettua la tua prima ricerca per visualizzare questo dato
Raggio dell'area di ricerca Effettua la tua prima ricerca per visualizzare questo dato
Numero di contenuti e di categorie
Annulla
Reset
Around You
Seleziona
Deseleleziona
159 results in 17 categories
    Toggle Info

    Kipling Lara

    Praga, Repubblica Ceca

    30

    May

    2016

    SHARE
    Monastero di Noravank
    Vayots Dzor, Armenia - 0.67 Km
    Nessuna immagine da visualizzare

    Il Monastero di Noravank ("Nuovo Monastero") è situato a 122 km da Yerevan, nella regione di Vayots Dzor, in una posizione naturale suggestiva, al termine di una stretta gola dell’Amaghu. La costruzione piu` antica del complesso risale nei IX - X secoli che purtroppo non e` conservata. Si è conservata la chiesa principale di San Karapet costruita nel 1227 con il nartece che ha due timpani particolarissimi. La chiesa e` stato ricostruito dal famoso architetto e scultore Momik. Il basso-rilievo sul timpano dell’entrata e i finestrini della facciata ovest sono molto interessanti dal punto di vista architettonico. Nel nartece ci sono numerose tombe dei monaci e dei principi della famiglia Orbelyan. La chiesa principale ha una cappella laterale dedicata a San Gregorio all’interno della quale c’è una lapide del 1300 scolpita con fattezze per metà umane e per metà leonine posta sopra la tomba del principe Smbat Orbelyan. In sud del monastero si può vedere il campanile- mausoleo di Sourb Astvatsatsin, “Santa Madre di Dio”, a due piani, il cui secondo piano, la chiesa vera e propria (il piano inferiore e stato utilizzato quale mausoleo per i principi della famiglia Orbelian) è accessibile solo da due strette scale poste a sbalzo sulla facciata. Terminata nel 1339, la chiesa viene considerata il «Canto del cigno» del celebre architetto Momik. Nei secoli XII-XIV Noravank fu` la cattedra dei vescovi della regione di Syunik ed il centro religioso e d’arte piu`importante dell’Armenia. Il monastero fu completamente restaurato e riaperto nel 1999. Le chiese, le croci, i bassorilievi in pietra sono splendide. Tutto qui è di grandissima suggestione. Il paesaggio magnifico di montagne circondanti il monastero, dispone una bellissima varietà dei colori.

    Dai voce alla tua opinione! Vota questo contenuto.
    Sposta il mouse sulle stelle e clicca per votare
    1
    1 1
    1 1