Image

Image

Tomba di Ildebranda

58010 Sovana GR, Italia

by Lara Kipling
101

Overview

Il complesso funerario, che si articola su alto podio, è stato intagliato direttamente nella roccia tufacea su tre lati e presenta una facciata monumentale che domina l’intera valle ed è accessibile tramite due scalinate laterali. l monumento è costruito senza aggiunta di parti esterne e proprio per questo, a causa della friabilità del tufo, molti dei suoi elementi architettonici originari sono andati perduti. Solo grazie a frammenti decorativi recuperati durante gli scavi, si è potuto risalire ad una ricostruzione abbastanza realistica dell'opera. Tutto il monumento era ricoperto da stucchi policromi secondo l'arte decorativa etrusca che amava i colori sgargianti. Purtroppo però, oggi di quest'opera rimane ben poco dell' aspetto originale, anche se il suo fascino è ancora notevole. La tomba presenta resti delle dodici colonne scanalate che delimitavano un Pronaos con soffitto a cassettoni. Le colonne sorreggevano un fregio a rilievo decorato da una serie di grifi affrontati retti per la coda da una figura femminile e alternati da rosette (com'è possibile desumere anche dai resti di una porzione di fregio). L'unica colonna restante, nel cui capitello si riconoscono figure antropomorfe, sorregge un residuo di soffitto a lacunari. All'interno, in basso, si notano i resti dell'intonaco dipinto. Sotto il podio un profondo dromos (corridoio d’accesso) scavato nel tufo per circa dieci metri, consente l’accesso al sepolcro. Questo ingresso ne interseca un altro a destra che scende nel terreno per circa 10 metri e raggiunge una tomba risalente al IV sec. a.C. L'interno di quest'ultima camera sepolcrale è di stile greco, e il suo soffitto è decorato da cassettoni ben levigati di pregevole fattura. La camera sepolcrale della tomba Ildebranda non presenta decorazioni di rilievo e nessun frammento del suo corredo poiché fu profanata in epoca antica. Dotata di un’unica banchina per le deposizioni, la camera si articola secondo una pianta a croce greca e sul soffitto presenta una falsa trave scolpita nel tufo.