Image

Image

Riserva Naturale Statale Gola Del Furlo

Via Monte Furlo, 61041 Furlo PU, Italia

by Lara Kipling
132K

Overview

Il Passo del Furlo si trova in provincia di Pesaro, sulla strada nazionale n.3 Flaminia a 35 km da Fano e 248 km da Roma. Ha grande fama storica per i grandiosi lavori che gli Etruschi prima e i Consoli e gli Imperatori romani poi vi fecero (muraglioni, tagli di roccia, gallerie) e per essere stato in tutti i tempi teatro di grandi battaglie. l paesaggio è suggestivo, pittoresco e selvaggio. Le pareti rocciose dei monti Pietralata e Paganuccio, prodotte dall'erosione delle acque del Candigliano, si innalzano per centinaia di metri a picco su un verde laghetto e formano la caratteristica Gola del Furlo dal singolare aspetto alpino e dal fascino unico, che la inserisce di diritto tra le maggiori attrattive dell'Italia centrale. Le acque del fiume Candigliano si gettano a poca distanza nello storico fiume Metauro che ricorda la sconfitta e la morte di Asdrubale. La località prende il nome da Forulus e cioè dalla grande galleria romana aperta nel 76 d.C. dall'lmperatore Vespasiano entro la quale tuttora passa la strada Flaminia. A poca distanza sorgono l'Abbazia di San Vincenzo detta di Petra Pertusa (antichissimo nome del Furlo), preziosa opera di stile romanico del Vl secolo, e il Santuario del Pelingo (1820). Degna di attenzione è la tradizionale escavazione e lavorazione della pietra curata da bravi artigiani del luogo. Dalle cave vengono estratti anche fossili e minerali che destano interesse scientifico e rappresentano un elemento di curiosità per il turista. A pochi chilometri, l'antico borgo di Acqualagna è noto come zona di produzione e mercato dei tartufi più pregiati d'ltalia: l'appuntamento per i buongustai è alla Fiera Nazionale del Tartufo (prima quindicina di Novembre). Il paesaggio e la morfologia della Gola del Furlo permettono di ricostruire la storia geologica italiana da più di 200 milioni di anni fa: le sue rocce illustrano, come un atlante all'aperto, le principali formazioni dell'Appennino umbro-marchigiano. Le pareti della Gola sono formate dalle rocce più antiche, appartenenti alla formazione del Calcare Massiccio, mentre salendo sul Monte Pietralata si possono osservare tutte le formazioni superiori quali: la Corniola, il Rosso Ammonitico (tanto ricercato dagli amanti dei fossili), i Calcari Nodulari, la Maiolica e la Scaglia.