Image

Image

Imbriachelle

01021 Acquapendente VT, Italia

by Lara Kipling
115

Overview

Alle festività natalizie del comune di Acquapendente è legata la tradizione delle imbriachelle che devono il nome all'aggiunta nell'impasto di un buon bicchiere di vino. Non si ha una documentazione scritta che ci permetta di datare con precisione l'inizio di questa tradizione gastronomica, ma nel comune di Acquapendente esistono panifici, gestiti da persone anziane che affermano di produrre imbriachelle dal 1956 e di aver ereditato la ricetta dai padri che le producevano dall'inizio del '900. D'altra parte, l'uso dello zucchero, considerato "bene di lusso", base della preparazione, confermerebbe questa datazione. Le imbriachelle sono dei biscotti a forma allungata o a ciambella a base di vino e noci. Il colore del biscotto, dal grigio al rosso, varia a seconda dall'utilizzo di vino bianco o rosso. Si conserva per circa 30 giorni. Gli ingredienti per la preparazione delle imbriachelle sono: farina 00, zucchero, vino rosso o bianco, olio extra vergine di oliva, cannella, pane angeli, noci, cacao (facoltativo), grattatura d'arancia (facoltativo), bicarbonato cremor tartaro (facoltativo). L'impasto amalgamato, viene tagliato in pezzetti di pasta poi modellati nelle varie forme del prodotto e posti nelle teglie di acciaio. La cottura avviene in forno a circa 200°C per 20 minuti. Il prodotto cotto viene lasciato raffreddare all'interno delle teglie a temperatura ambiente. Si tratta di un "dolce dei poveri" preparato per accompagnare, a fine pasto, un buon bicchiere di vino (si inzuppavano nel vino per ammorbidirle) o da gustare, come spuntino, in occasione di merende in cantina, insieme a salumi e pesci marinati.