Image

Image

Duomo di Alessandria

Via Parma, 15121 Alessandria AL, Italia

by Lara Kipling
155

Overview

Le prime notizie relative alla presenza di una cattedrale risalgono al XII secolo, quando esisteva una chiesa dedicata a san Pietro apostolo. L’edificio non era abbastanza ampio da contenere un grande numero di fedeli, così ad un secolo dalla sua costruzione fu demolito per lasciare spazio ad un nuovo edificio, che resistette fino all’età napoleonica. Il nuovo edificio fu dedicato a San Marco fu retto dall’ordine dei Domenicani. Nel 1797 la chiesa venne confiscata da Napoleone Bonaparte e dalle sue truppe, che ne fecero il proprio quartier generale; ben presto si rese necessario demolire la struttura, per motivazioni militari. I lavori di ricostruzione durarono dal 1807 al 1810; si resero necessari importanti interventi, curati dall’architetto Cristoforo Vallizzone. Il nuovo edificio aveva completamente perso le connotazioni gotiche originarie, assumendo un aspetto neoclassico. La Cattedrale di Alessandria, al momento della sua riapertura nel 1810, si confermò essere quella a San Pietro e San Marco. La facciata dell’edificio sacro fu ultimata soltanto nel 1820; interessanti sono gli affreschi che simboleggiano la vita di San Pietro Apostolo. Le decorazioni interne all’edificio sono state realizzate negli anni venti del secolo scorso. Varie sono le opere di interesse all'interno dell'edificio.